Elena Loewenthal

data di nascita: 
Ven, 22/01/1960
Nato a: 
Torino
Biografia: 

Elena Loewenthal è nata a Torino il 22 gennaio 1960 e vive a Rivoli, in provincia di Torino. Studiosa, traduttrice, giornalista e narratrice, lavora da anni sui testi della tradizione ebraica e traduce letteratura d'Israele (nel corso degli anni si è occupata di Amos Oz, Abraham B. Yehoshua, David Grossman, Meir Shalev, Aharon Appelfeld), attività che le sono valse nel 1999 un premio speciale da parte del Ministero dei Beni Culturali. Ha scritto numerosi saggi, fra cui nel 1996 Gli ebrei questi sconosciuti, Un'aringa in Paradiso. Enciclopedia della risata ebraica nel 1997 e L'ebraismo spiegato ai miei figli nel 2002, anno in cui ha esordito nella narrativa. Con Lo strappo dell'anima, la storia vera di una donna scampata all'olocausto e il cui destino si ripercuote sui figli, pubblicato da Frassinelli, ha vinto il premio Grinzane Cavour come autore esordiente. Con il romanzo Attese, storie di donne dai templi biblici ad oggi, nel 2004 è arrivata in finale al Premio Strega. Nello stesso anno sono uscite, per Einaudi, le Fiabe Ebraiche, poi Mistica ebraica. Tutti i testi della tradizione segreta del giudaismo dal III al XVIII secolo, mentre nel 2006 è uscito il suo terzo romanzo da Bompiani, Dimenticami.

Il 2009 è l'anno di Conta le stelle, se puoi, una storia di discendenza narrata attraverso la saga di una famiglia di ebrei piemontesi, con cui è entrata nella cinquina dei finalisti del Premio Campiello, e ha vinto la terza edizione del Premio Nazionale di Narrativa Maria Teresa Di Lascia. Nel 2011 ha vinto il Premio Chiara con il romanzo Una giornata al monte dei pegni (Einaudi).

Elena Loewenthal scrive anche letteratura per l'infanzia: con I bottoni del signor Montefiore e altre storie ebraiche, ha vinto nel 1997 il Premio Andersen, e Quando i pensieri presero la parola (Fabbri, 2005) sono racconti dedicati ai bambini.

Da anni lavora per Adelphi all'edizione italiana dell'opera di Louis Ginzberg Le leggende degli ebrei, in sette volumi, di cui sono già usciti i primi quattro.

Insegna Cultura ebraica alla facoltà di Filosofia dell'Università Vita e Salute San Raffaele di Milano e collabora regolarmente con La Stampa e Tuttolibri, su cui tiene la rubrica "Terre promesse".

 

Immagine: 
Bibliografia: 


Romanzi e racconti:

 

  • Lo strappo nell'anima, Frassinelli, 2002
  • Attese, Bompiani, 2004
  • Dimenticami, Bompiani, 2006
  • Conta le stelle, se puoi. Una storia vera, Einaudi, 2008
  • Una giornata al Monte dei Pegni, Einaudi, 2010
  • La vita è una prova d'orchestra, Einaudi, 2011
  • La lenta nevicata dei giorni, Einaudi, 2013

 

Narrativa per l'infanzia:

  • I bottoni del Signor Montefiore e altre storie ebraiche, Einaudi ragazzi, 1996
  • Quando i pensieri presero la parola, Fabbri, 2005

 

Saggistica:

  • Figli di Sara e Abramo, Frassinelli, 1995
  • Favole della tradizione ebraica, Arcana 1995
  • Gli ebrei questi sconosciuti, Baldini&Castoldi, 1996
  • Un'aringa in paradiso. Enciclopedia della risata ebraica, Baldini&Castoldi, 1997
  • Buon appetito, Elia! Manuale di cucina ebraica, Baldini&Castoldi, 1998
  • Ebraismo. Storia, dottrina, diffusione, Idealibri, 1998
  • Cucina ebraica, con Roberta Anau, Fabbri, 2000
  • L'Ebraismo spiegato ai miei figli, Bompiani, 2002
  • Il bar-mitzvà, con Giuseppe Laras e Moni Ovadia. Belforte Salomone, 2002
  • Lettera gli amici non ebrei. La colpa di Israele, Bompiani, 2003
  • Eva e le altre. Letture bibliche al femminile, Bompiani, 2005
  • Scrivere di sé. Identità ebraiche allo specchio, Einaudi, 2007
  • Tel Aviv. La città che non vuole invecchiare, Feltrinelli Traveller, 2009

  • Il mio piatto forte. La cucina ai tempi di Facebook, Einaudi, Torino 2012



  • Vita, Raffaello Cortina Editore, Milano 2012

 

 

 

incipit: 


0

Ultimi eventi

Ultime voci

Ultimi scrittori

Credits

Un progetto di Associazione Alta Fantasia, codice fiscale 97687170015, Torino

Sponsors - TITOLO